Comitato scientifico

Joichi Ito, anima di Creative Commons e teorico della democrazia emergente. David Weinberger, coautore di Cluetrain Manifesto: l'uomo che ha fatto comprendere il web al mondo delle imprese. Paul Steiger, il campione del giornalismo d'inchiesta americano.

Comitato scientifico

David Weinberger (New York, 1950) è un filosofo e scrittore statunitense. Il Wall Street Journallo ha definito il “Guru del marketing” per sottolineare il ruolo da lui avuto nel far comprendere al mondo del business le logiche di funzionamento del web e come quest’ultimo ha rivoluzionato il marketing tradizionale. Weinberger è coautore con Christopher Locke, Rick Levine, e Doc Searls di Cluetrain Manifesto, un libro (uscito nel 2001) che ha lasciato il segno per le sue tesi molto forti sull'impatto di Internet nel mondo della comunicazione aziendale. Weinberger ha pubblicato altre tre monografie che hanno segnato altrettanti punti di svolta nella sua continua ricerca focalizzata su come Internet sta cambiando le relazioni umane, la comunicazione e la società. Arcipelago web (2002); Elogio del disordine. Le regole del nuovo mondo digitale (2010) e La stanza intelligente (2012). Dopo avere insegnato filosofia per oltre quindici anni, nel 1985 approda nel settore del marketing d’impresa e nel 1994 fonda Evident Marketing, una delle prime agenzie di marketing a mettere in pratica i principi dell’one-person marketing. Tra il 1995 e il 1996 ha assunto l’incarico di Vice Presidente del settore Marketing di Open Text, società leader nel settore del software collaborativo al servizio delle imprese. Oggi Weinberger è Senior Researcher presso il Berkman Center for Internet & Society dell’università di Harvard e co-direttore dello Harvard Law Library Digital Lab. In Italia collabora regolarmente con Il Sole24ore.

Paul Steiger (New York 1942) dal gennaio 2008 è presidente e direttore di ProPublica, un’organizzazione non profit con sede a New York che produce e finanzia giornalismo d’inchiesta nell’interesse pubblico e lo distribuisce poi a tutte le principali testate giornalistiche degli Stati Uniti. Dal 2005 presiede la Committee to Protect Journalists, un’organizzazione no-profit impegnata a livello globale nella difesa dei diritti dei giornalisti e della libertà di stampa. Steiger è anche amministratore fiduciario della fondazione John S. and James L. Knight che promuove l’eccellenza nel giornalismo, con l’obiettivo di assicurare ad ogni comunità di cittadini “l’informazione necessaria al mantenimento della democrazia”. Nel marzo del 1999 è stato eletto nel Consiglio del premio Pulitzer dove rimarrà per circa dieci anni. E’ stato per ben 16 anni direttore del Wall Street Journal. Sotto la sua guida i giornalisti e i reporter del più importante quotidiano economico e finanziario degli Stati Uniti vincono per ben 16 volte il premio Pulitzer. Nell’aprile del 2010, grazie ad una inchiesta sui fatti accaduti all’interno di alcuni ospedali dopo il passaggio dell’uragano Katrina, sono invece i reporter di ProPublica.org, coordinati da Steiger, ad aggiudicarsi il riconoscimento del premio Pulitzer per il giornalismo d’inchiesta. Un fatto storico per la Rete poiché per la prima volta un sito internet riceve il più importante riconoscimento riservato al giornalismo.

Joichi Ito (Kyoto 1966) è considerato uno principali fautori e studiosi della così detta Democrazia emergente (emergent democracy), ovvero quel processo sociale che grazie all'avvento dei social network e alla formazione di reti creative di gruppi di persone sta ridisegnando il rapporto tra le persone stesse e le grandi reti culturali e di potere tradizionali (religione, lingua, legami di parentela, ecc.) dando origine ad una nuova forma di democrazia diretta e alla nuova economia della condivisione. Joichi Ito è attualmente direttore del MIT Media Lab e presidente del consiglio di amministrazione di Creative Commons; vice presidente della divisione International Business and Mobile Devices di Technorati, presidente di Six Apart Japan e di Socialtext; CEO di Neoteny, una società di venture capital con sede a Tokyo. Ito è stato molto attivo come imprenditore ed ha fondato numerose società tra le quali: la già menzionata Neoteny, PSINet Japan, Digital Garage; Infoseek Japan. E’stato inoltre tra I primi investitori e sostenitori di aziende che hanno fatto la storia del web come Twitter, Six Apart, Technorati, Flickr, SocialText, Dopplr, Last.fm, Rupture, Kongregate, etology Inc e Fotopedia .Tra il 2004 e il 2007 è stato membro del consiglio di amministrazione dell'ICANN. Senior Visiting Researcher presso il Keio SFC Innovation & Entrepreneurship Platform Consortium, Ito svolge anche una intensa attività di autore e commentatore per importanti quotidiani e riviste internazionali tra i quali: Asian Wall Street Journal;New York Times, Mac World Japan.

Cos'è ahref?

Diventa partner <ahref

Condividi gli obiettivi che Fondazione <ahref si impegna a perseguire? Sei interessato a portare avanti un tuo progetto di ricerca coerente con i nostri scopi sociali? Allora puoi chiedere di diventare Socio della Fondazione <ahref, leggi come

Rimani aggiornato su <ahref

Rimani aggiornato sulle attività della nostra fondazione:

Podio

We're powered by Podio, fully customizable for crm sales and much more through the unique ability to create your own apps to work the way you want.

© 2012 Fondazione <ahref | Sede legale: Vicolo Dallapiccola 12 - 38122 Trento - Italy | P. IVA 02178080228 Creative Commons License