<ahref presenta timu

La nuova piattaforma web al servizio dell'informazione civica di qualità

FONDAZIONE <AHREF

TIMU

UNA NUOVA PIATTAFORMA WEB APERTA A TUTTI
E AL SERVIZIO DELL’INFORMAZIONE CIVICA DI QUALITA’

Il progetto pilota è una grande inchiesta sulla dispersione scolastica nel mezzogiorno


timu
è una nuovo strumento a disposizione di cittadini, associazioni e comunità che desiderano contribuire all'informazione civile. Attraverso timu tutti coloro che vogliono informarsi e fare informazione in rete possono incontrarsi, trovare un metodo e dei principi comuni e condividere il proprio lavoro, creando inchieste collettive che potranno essere premiate o arrivare ai media tradizionali. Perché timu non è in competizione con il giornalismo professionale ma vuole essere una risorsa a disposizione di tutti, anche dei media.

timu (in swahili significa team) è una piattaforma web proposta dalla fondazione <ahref  che si basa sulla condivisione di un metodo per generare informazione di qualità verificabile basata su quattro principi:

Accuratezza, Imparzialità, Indipendenza, Legalità

Basta iscriversi ed accedere al proprio profilo personale per avere la possibilità di contribuire ad inchieste partecipate, di commentare i contributi già esistenti e far parte di contest.

IL METODO. Accuratezza, Imparzialità, Indipendenza, Legalità sono quattro principi che riassumono le regole utilizzate per il trattamento delle informazioni. Rappresentano il minimo comune denominatore dei manuali di giornalismo interni a Reuters, Bloomberg e Dow Jones oltre alle regole in uso a Nbc e Newsweek.

L'obiettivo è quello di costruire un metodo condiviso. Se infatti l’informazione non è più solo il prodotto di un professionista o di una redazione ma diventa anche una pratica diffusa, civica, allora serve una procedura codificata e accettata da tutti per produrre informazione di qualità.

Chi poi lo vorrà, per mestiere o passione civile, potrà usare il metodo nelle inchieste che sta facendo: le informazioni costruite secondo questi standard avranno un grado di accuratezza e veridicità maggiore. Infine <ahref mette a disposizione di tutti una biblioteca teorica che può essere consultata sul sito della Fondazione.
www.ahref.edu

Siti di informazione o blog che condividono i quattro principi proposti da <ahref potranno dichiararlo pubblicamente esponendo nelle proprie pagine l’icona di timu, assumendosi quindi la responsabilità di un metodo di lavoro e di ricerca, a beneficio della propria credibilità.

Il progetto pilota di TIMU, già in parte consultabile sul sito, è un’ inchiesta partecipativa promossa da <ahref e Fondazione con il Sud. L’inchiesta nasce dalla relazione di materiali eterogenei raccolti sul territorio: testi, immagini, video e tracce audio per raccontare attraverso testimonianze e documenti le cause, le ragioni sociali e le storie personali della dispersione scolastica in Italia ed in particolare nel  Mezzogiorno.

TIMU: www.timu.it


LA FONDAZIONE <AHREF

<ahref nasce a Trento nell’aprile 2010 ed è la prima fondazione italiana che ha al centro deila propria attività il pubblico attivo di internet e il suo rapporto con l'informazione e le istituzioni.

Il compito di <ahref consiste nello sviluppo di una ricerca sulla qualità dell’informazione che emerge dalla rete sociale abilitata da internet e i media digitali, con l’obiettivo di ipotizzare, disegnare, implementare, sperimentare e testare logiche incentivanti che favoriscano il miglioramento della qualità dell’informazione stessa. Nel comitato scientifico Joichi Ito, anima di Creative Commons e teorico della democrazia emergente. David Weinberger, coautore di Cluetrain Manifesto: l'uomo che ha fatto comprendere il web al mondo delle imprese. Paul Steiger, il campione del giornalismo d'inchiesta americano.

 


Ipse Dixit

Una delle questioni più delicate, non nuova ma neanche risolta, è quella di come ampliare la platea di chi fa informazione, di capire se le dinamiche della rete permettano l'individuazione di "elementi di capitale sociale che possano favorire il miglioramento della qualità dell'informazione stessa".

Non è solo mica un problema dei giornalisti, abbiam parlato a lungo qua sopra degli sforzi di condivisione e di discussione attorno ai risultati della ricerca scientifica, dei limiti e delle opportunità dell'open access e della open review, io qualche punto di contatto lo vedo, fosse anche solo il desiderio di allargare i confini, costruire partecipazione, appropriarsi di un metodo, scovare e selezionare gli interlocutori, costruire esperienza e competenza.

Peppe Liberti Peppe-Liberti.blogspot” (Blog)

"Sarebbe bello se ci fosse un modo per condividere informazioni senza cedere i contenuti alle piattaforme che usiamo, se l'indirizzo sul quale pubblichiamo restasse di nostra proprietà, se il metodo con il quale pubblichiamo fosse discusso e migliorato insieme, se potessimo imparare a fare meglio quello che vogliamo fare, se ci fosse un modo per lanciare iniziative di ricerca di informazione da fare insieme e, magari, essere premiati per la qualità di quello che facciamo... Sarebbe bello, dunque, perché non tentare di farlo? "

Luca De Biase, blog.debiase.com (Blog)

Condividi

Cos'è ahref?

Diventa partner <ahref

Condividi gli obiettivi che Fondazione <ahref si impegna a perseguire? Sei interessato a portare avanti un tuo progetto di ricerca coerente con i nostri scopi sociali? Allora puoi chiedere di diventare Socio della Fondazione <ahref, leggi come

Rimani aggiornato su <ahref

Rimani aggiornato sulle attività della nostra fondazione:

Podio

We're powered by Podio, fully customizable for crm sales and much more through the unique ability to create your own apps to work the way you want.

© 2012 Fondazione <ahref | Sede legale: Vicolo Dallapiccola 12 - 38122 Trento - Italy | P. IVA 02178080228 Creative Commons License